Il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti

L'INTERVENTO

Franco Roberti sugli incendi in Campania: "Dolo solo ipotesi investigative"

Il procuratore nazionale antimafia si trova a Giffoni

GIFFONI - "Azioni criminali dolose che rispondono a finalità in ordine alle quali si possono fare per ora soltanto ipotesi, in assenza di riscontri investigativi". A dirlo, riferendosi ai roghi appiccati in tutta Italia, il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, a margine di un incontro con il 'Dream Team' del Giffoni Innovation Hub, in occasione della 47esima edizione del Giffoni Film Festival.

"L'ipotesi principale - aggiunge Roberti - è quella di soggetti che, con l'incendio, vogliono sottrarre il territorio al turismo, quindi alla frequenza e all'utilizzazione di questo in chiave turistica, in modo da utilizzare quei territori in chiave di sfruttamento imprenditoriale criminale, di speculazione edilizia, o per lo smaltimento illegale di rifiuti".