SCACCO AL SISTEMA

Finti matrimoni per ottenere la cittadinanza italiana: in 4 nei guai a Torre del Greco

Ogni sposalizio fittizio fruttava 1.000 euro ai protagonisti

TORRE DEL GRECO - Matrimonio fittizio per ottenere la cittadinanza: un'italiana e tre marocchini denunciati dalla polizia a Torre del Greco, in provincia di Napoli. I reati contestati ai quattro indagati sono: ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e falso. Venuti a conoscenza che erano in programma pubblicazioni matrimoniali tra una italiana, C.A., e un marocchino di 30 anni, G.S., gli agenti si sono recati presso gli uffici di Stato civile del Comune. Qui i "promessi sposi" erano accompagnati da altri due cittadini marocchini, K.M. e B.N., in qualità rispettivamente di traduttore e testimone dell'atto. Durante il rito civile è emersa chiaramente la totale mancanza di interesse e di confidenza degli aspiranti sposi, al punto che i poliziotti hanno deciso di accompagnare in Commissariato i quattro per identificarli. Qui la sposa ha confessato di essere stata contattata dal marocchino, che le aveva promesso mille euro come corrispettivo di un matrimonio fittizio da contrarre con un connazionale, assicurandole che avrebbe provveduto alla presenza del traduttore e del testimone. Sono in corso ulteriori indagini per verificare analoghi reati commessi a Torre del Greco.