La chiesa di San Leonardo chiusa da due mesi per pericolo di crolli

RISCHIO CROLLI

Chiesa pericolante a Salerno, prete e fedeli sfrattati: le Messe si celebrano nel negozio

Da due mesi la parrocchia di San Leonardo non ha una sede

SALERNO - La chiesa di San Leonardo è chiusa da due mesi ed i residenti del popoloso quartiere della zona orientale seguono le celebrazioni religiose in un locale commerciale già adibito ad oratorio, il circolo “Don Giuseppe Cerrone”. Pochi metri quadrati con qualche sedia, l’altare, i paramenti sacri, la teca per le ostie. Un ripiego necessario per poter consentire almeno la partecipazione alle celebrazioni eucaristiche.

Eppure in quei pochi metri, fino a qualche mese fa, i bambini, i ragazzi e le loro famiglie, erano impegnati in attività che avevano trasformato il gruppo in “comunità”. Merito del parroco, don Antonio Quaranta, che, preferisce rimanere in silenzio: «Ringrazio per l’attenzione », dice al telefono senza aggiungere altro se non gli auguri per la Pasqua.

Non ama le polemiche don Antonio: col suo carattere gioioso ed amorevole è diventato anima e motore della comunità parrocchiale della zona. La chiesa di San Leonardo, però, porta male i suoi anni: lo raccontano le crepe ai muri ed al soffitto, che, una volta comparse, hanno reso necessaria una prima verifica tecnica, a seguito della quale, si è proceduto alla chiusura.

Carla Polverino

©RIPRODUZIONE RISERVATA