Emanuele Manzo è morto a 18 anni

LA TRAGEDIA

Auto si ribata sulla A3: l'amico di Emanuele Manzo positivo al test antidroga

Il 20enne, anche lui di Scafati, è indagato per omicidio colposo

E' risultato positivo al droga test A.R., il 21enne alla guida dell'auto in cui è morto Emanuele Manzo, il 20enne di Scafati deceduto lungo la Salerno-Napoli mentre faceva ritorno a casa da una serata in discoteca a Salerno.

leggi anche: L'amica di Emanuele Manzo salvata da una fatalità: poteva morire anche lei nell'incidente La sorella del conducente dell'auto è rimasta in discoteca fino all'alba. Nella vettura sono stati trovati solo i suoi tacchi

Il conducente della Fiat 500 ha riportato ferite guaribili in 20 giorni. Sottoposto agli esami tossicologici è risultato avere un livello di cannabinoidi nel sangue più di quanto consente la legge.

Ora A.R., amico e vicino di casa della vittima, è formalmente indagato per omicidio stradale. A lui è stata anche ritirata la patente di guida. Secondo i medici dell'ospedale di Nocera Inferiore ha riportato ferite guaribili in venti giorni.

leggi anche: Auto si ribalta sull'A3: muore 18enne di Scafati Emanuele Manzo è morto sul colpo. Figlio di un panettiere, era molto conosicuto in città