L'INCHIESTA

Ammazzarono una prostituta a Nocera Inferiore: condannati 

In due accoltellarono Gorizia Coppola nella zona del mercato ortofrutticolo

NOCERA INFERIORE - Luigi Fimiano è stato condannato a sedici anni di carcere. Salvatore Avitabile, invece, ne dovrà scontare quattordici. Per entrambi sono state riconosciute le attenuanti. Avitabile, infine, non poteva prevedere l’omicidio.
La Procura aveva chiesto rispettivamente quattordici e trenta anni di carcere per Fimiano e Avitabile, accusati di omicidio volontario in concorso per la morte della prostituta Gorizia Coppola. La requisitoria del Pm Gianpaolo Nuzzo si è svolta nell’aula bunker del Tribunale di Nocera Inferiore in tarda mattinata davanti al Gup Paolo Valiante: poi era toccato alle arringhe dei difensori Vincenzo Calabrese e Bonaventura Carrara. Era il tre maggio 2017 quando Fimiano e Avitabile, rispettivamente di diciannove e ventiquattro anni, furono arrestati con l’accusa dell’omicidio in concorso di Gorizia Coppola, 44enne di Nocera Inferiore, uccisa con un colpo di coltello al petto la notte del primo maggio. L’arresto era scattato durante un tentativo di approccio da parte dei due giovani, come ricostruito dalle indagini rapidissime svolte dai militari del gruppo territoriale nocerino e da quelli del reparto investigativo di Salerno.

Alfonso T. Guerritore
©RIPRODUZIONE RISERVATA